Le news degli Amici

GAM – DE CHIRICO – 7 maggio h. 18.00

Visita guidata con il curatore della mostra:

Giorgio de Chirico.
Ritorno al futuro, Neometafisica e Arte Contemporanea

La mostra è un dialogo tra la pittura metafisica di Giorgio de Chirico e le generazioni di artisti che, in particolare dagli anni Sessanta in poi, si sono ispirati alla sua opera, riconoscendolo come il maestro che ha anticipato la loro nuova visione e che con la sua metafisica si è posto in un confronto diretto con gli autori più giovani.

Adesione:  entro il 30 aprile
Scrivi:amici@fondazionetorinomusei.it
Telefona: 011/4429613

MUSEI REALI – LEONARDO DA VINCI – 23 maggio h. 17.45

Visita guidata alla mostra:
Leonardo da Vinci. Disegnare il futuro
Oltre 50 opere che illustrano le ricerche del genio rinascimentale tra arte e scienza, ponendole in relazione anche con esperienze di artisti coevi (Pollaiolo, Bramante, Boltraffio, Michelangelo, Raffaello). Il percorso indaga vari aspetti dell’opera vinciana e della cultura del tempo: dall’eredità dell’Antico allo studio dell’anatomia, dal paragone arte/poesia al nuovo interesse per la rappresentazione dei moti dell’animo.
Il ritrovo sarà alla biglietteria di Palazzo Reale 10 minuti prima della visita. Il costo del biglietto, microfono e guida è di 20 euro a persona da consegnare alla nostra segreteria in loco.

Adesione impegnativa: entro il 7 maggio

ASSEMBLEA DEI SOCI

L’Assemblea che prevede anche il rinnovo triennale del Consiglio d’Amministrazione, è stata convocata il 14 maggio alle ore 17.00 alla GAM.

CAMERA – 14 marzo h.19 – Sandy Skoglund. Visioni ibride

CAMERA  
Centro italiano per la fotografia

Giovedì 14 marzo ore 19.00
Visita guidata alla mostra:

Sandy Skoglund. Visioni ibride
Sono oltre cento i lavori presenti nella mostra Sandy Skoglund. Visioni ibride, prima antologica dell’artista statunitense curata da germano Celant. Dalle opere dei primi anni Settanta, dove già emergono i temi caratteristici dell’interno domestico e della sua trasformazione in luogo di apparizioni, fino alle grandi composizioni dei primi anni Ottanta, rivisitazioni surreali e stranianti di ambienti famigliari dai colori improbabili. In mostra anche l’inedita opera Winter, alla quale l’artista ha lavorato per oltre dieci anni: una spettacolare anteprima mondiale che conferma una volta di più l’unicità della sua ricerca e del suo linguaggio.

I partecipanti dovranno presentarsi 10 minuti prima della visita alla biglietteria per fare autonomamente il biglietto e versare a noi 15 euro per la visita guidata e la cena conviviale che seguirà nel vicino ristorante Open di Piazza Valdo Fusi.

Adesione:  entro il 6 marzo: la visita e la cena sono limitate a 25 persone
Scrivi:amici@fondazionetorinomusei.it
Telefona: 011/4429613

GITA A MILANO – 30 marzo – Antonello da Messina e Pinacoteca di Brera

GITA A MILANO
Sabato 30 marzo

Come anticipato, vi proponiamo una gita a Milano sabato 30 marzo per visitare 2 esposizioni:

A Palazzo Reale la mostra Antonello da Messina propone una straordinaria rassegna di 20 capolavori del grande artista del Rinascimento in una panoramica che abbraccia le innumerevoli influenze culturali, dal Mediterraneo alle Fiandre, che il grande artista siciliano seppe rielaborare, creando un’arte originale e modernissima. Antonello seppe coniugare il classicismo tipico dell’arte italiana con l’attenzione al dettaglio tipica dell’arte nordica, fondendole con un utilizzo della luce che darà il via alla grande tradizione della pittura tonale. Eccellente ritrattista, Antonello fu tra i primi sperimentatori dell’utilizzo della pittura ad olio che rende i suoi ritratti tra i più belli nella storia dell’arte.
Abbiamo l’opportunità di essere accompagnati dal curatore della mostra, Professor Giovanni F.Villa dell’Università di Bergamo, che ci ha già brillantemente accompagnato in altre visite.

Pinacoteca di Brera
La collezione di opere d’arte della Pinacoteca, parte di un complesso secentesco che comprende tra l’altro l’Accademia di Belle Arti, contiene alcuni dei massimi capolavori dell’arte mondiale, recentemente presentati con un nuovo bellissimo allestimento espositivo. Basta ricordare la Pietà di Giovanni Bellini, il Cristo morto di Mantegna, la Pala di Montefeltro di Piero della Francesca, lo Sposalizio della Vergine di Raffaello, la Cena di Emmaus di Caravaggio, senza trascurare l’800 ed il ‘900 ben rappresentati da Hayez, Fattori, Pelizza, Segantini. Se avanzerà tempo, prima del ritorno, si potrà visitare il quartiere di Brera e la chiesa di S.Marco.

Il viaggio verrà effettuato in treno e metropolitana. Modalità e costi saranno definiti in funzione del numero dei partecipanti che non potrà superare il numero di 25.

Adesione: entro il 12 marzo
Scrivi:amici@fondazionetorinomusei.it
Telefona: 011/4429613

MAO – Goccia a goccia dal cielo cade la vita. Acqua, Islam, Arte -16 aprile h.16.45

Martedì 16 aprile ore 16.45

Visita guidata alla mostra:
Goccia a goccia dal cielo cade la vita. Acqua, Islam, Arte
La mostra intende raccontare il rapporto tra l’acqua e islam, dalle sue radici più antiche ai suoi tanti complessi sviluppi, sino alle necessità più recenti. Una narrazione attraverso immagini, oggetti, reperti, libri e miniature.

Adesione: entro il 4 aprile
Scrivi:amici@fondazionetorinomusei.it
Telefona: 011/4429613

MAO – Tatoo l’arte sulla pelle – 24 gennaio h.16

Artisti contemporanei, tatuatori e tatuati, opere e personaggi del passato che si mescolano e dialogano in un percorso suggestivo, che guida il pubblico in un viaggio e una riflessione sull’uso sociale, culturale e artistico del corpo.
Sfumature di terra
La mostra espone preziose ceramiche cinesi che coprono un arco temporale di cinque secoli. Si tratta di eleganti pezzi monocromi databili tra la dinastia Song e la dinastia Yuan che rappresentano il massimo gardo di raffinatezza mai raggiunto dall’arte ceramica in Cina.
In questa occasione gli Amici potranno visionare la coppia di paraventi recentemente restaurati dalla nostra associazione.

Adesione: al più presto
Scrivi:amici@fondazionetorinomusei.it
Telefona: 011/4429613

MUSEI REALI TORINO – Van Dyck – 12 febbraio h.17

La Galleria sabauda accoglie una grande mostra dedicata a Van Dyck, il miglior allievo di Rubens, che rivoluzionò l’arte del ritratto del Seicento. La mostra vuol fare emergere l’esclusiva relazione che il pittore ebbe con le corti più importanti, italiane e europee, per le quali dipinse innumerevoli ritratti, capolavori unici per elaborazione, qualità cromatica, eleganza e dovizia nella riproduzione soddisfacendo le esigenze  di rappresentazione delle classi regnanti.
Ritrovo alle 16.50 presso la biglietteria dei Musei Reali, Piazzetta Reale 1, dove i partecipanti  dovranno versare 20 euro alla nostra segreteria per la visita guidata.
Adesione: entro il 24 gennaio
Scrivi:amici@fondazionetorinomusei.it
Telefona: 011/4429613

GAM – 19 febbraio h.19 Apertura straordinaria e visita riservata

Riallestimento della Collezione contemporanea: una prospettiva
La mostra presenta un nutrito gruppo di opere realizzate tra il 1968 e il 1986, tutte definibili come dipinti e sculture, ma la loro relazione con lo spazio non è più quella espressa sino all’età moderna. Gli artisti in mostra come Griffa, Valentini, Gastini, Parmigiani, Nagasawa, Salvatori, Ontani, Mainolfi e Salvo hanno saputo accogliere l’irrompere delle categorie spazio e tempo, le hanno espresse e coltivate non in contrapposizione con la storia dell’arte e il museo, ma nella consapevolezza del persistere di alcuni valori tanto della storia quanto del museo, determinando di tener salda la dimensione dell’opera come luogo e unità di significati.

Adesione: entro l’11 febbraio
Scrivi:amici@fondazionetorinomusei.it
Telefona: 011/4429613

PALAZZO MADAMA – La Sindone e la sua immagine. Storia, arte e devozione – 20 novembre h. 17.00

Visita guidata dalla curatrice della mostra, Clelia Arnaldi di Balme.

La Sindone e la sua immagine. Storia, arte e devozione

Il percorso espositivo ripercorre la storia della Sindone e le diverse funzioni delle immagini che l’hanno riprodotta nel corso di cinque secoli, da quando il Sacro Lino fu trasferito da Chambéry a Torino nel 1578, per volere di Emanuele Filiberto di Savoia. Si tratta di opere prodotte con tecniche diverse- incisioni, disegni e dipinti su carta, su seta o su pergamena, ricami e insegne professionali- dove la Sindone è presentata secondo rigidi modelli iconografici che lasciano, però, spazio alla fantasia dell’artista per l’ambientazione e la decorazione. All’interno delle scene dipinte si alternano svariati personaggi storici, le forme dei baldacchini, le immagini di carattere devozionale, le architetture effimere predisposte per la sua presentazione ai pellegrini, i simboli della Passione, le ghirlande fiorite e gli oggetti destinati alla devozione.

Gli Amici hanno aderito alla richiesta di Palazzo Madama di pubblicare un catalogo delle opere esposte per conservare nella biblioteca del museo la memoria di una mostra che ha raccolto opere che difficilmente potranno essere nuovamente viste insieme.

Adesione: entro il 13 novembre
Scrivi:amici@fondazionetorinomusei.it
Telefona: 011/4429613

Amici della Fondazione Torino Musei | Via Magenta 31, 10128 Torino | Tel. 011 442 96 13 |
Cel.  338 4035806 | segreteria@amicifondazionetorinomusei.it |Privacy