Le news degli Amici

GAM – 19 febbraio h.19 Apertura straordinaria e visita riservata

Riallestimento della Collezione contemporanea: una prospettiva
La mostra presenta un nutrito gruppo di opere realizzate tra il 1968 e il 1986, tutte definibili come dipinti e sculture, ma la loro relazione con lo spazio non è più quella espressa sino all’età moderna. Gli artisti in mostra come Griffa, Valentini, Gastini, Parmigiani, Nagasawa, Salvatori, Ontani, Mainolfi e Salvo hanno saputo accogliere l’irrompere delle categorie spazio e tempo, le hanno espresse e coltivate non in contrapposizione con la storia dell’arte e il museo, ma nella consapevolezza del persistere di alcuni valori tanto della storia quanto del museo, determinando di tener salda la dimensione dell’opera come luogo e unità di significati.

Adesione: entro l’11 febbraio
Scrivi:amici@fondazionetorinomusei.it
Telefona: 011/4429613

PALAZZO MADAMA – La Sindone e la sua immagine. Storia, arte e devozione – 20 novembre h. 17.00

Visita guidata dalla curatrice della mostra, Clelia Arnaldi di Balme.

La Sindone e la sua immagine. Storia, arte e devozione

Il percorso espositivo ripercorre la storia della Sindone e le diverse funzioni delle immagini che l’hanno riprodotta nel corso di cinque secoli, da quando il Sacro Lino fu trasferito da Chambéry a Torino nel 1578, per volere di Emanuele Filiberto di Savoia. Si tratta di opere prodotte con tecniche diverse- incisioni, disegni e dipinti su carta, su seta o su pergamena, ricami e insegne professionali- dove la Sindone è presentata secondo rigidi modelli iconografici che lasciano, però, spazio alla fantasia dell’artista per l’ambientazione e la decorazione. All’interno delle scene dipinte si alternano svariati personaggi storici, le forme dei baldacchini, le immagini di carattere devozionale, le architetture effimere predisposte per la sua presentazione ai pellegrini, i simboli della Passione, le ghirlande fiorite e gli oggetti destinati alla devozione.

Gli Amici hanno aderito alla richiesta di Palazzo Madama di pubblicare un catalogo delle opere esposte per conservare nella biblioteca del museo la memoria di una mostra che ha raccolto opere che difficilmente potranno essere nuovamente viste insieme.

Adesione: entro il 13 novembre
Scrivi:amici@fondazionetorinomusei.it
Telefona: 011/4429613

MUSEO LAVAZZA – 28 novembre h. 19.00

Un itinerario circolare che ripercorre la storia di Lavazza e la filiera del caffè. Un viaggio in cinque differenti aree tematiche: Casa Lavazza, la Fabbrica, la Piazza, l’Atelier e l’Universo.
Un percorso totalmente immersivo nel mondo dell’azienda: grandi effetti scenografici si accompagnano ad un’atmosfera suggestiva.

Il ritrovo è in via Bologna 32 a Torino. Il costo della visita è di 25 euro a persona e comprende un aperitivo al termine della visita.

Adesione: La prenotazione è obbligatoria entro il 13 novembre per un massimo di 30 persone.

PALAZZO MADAMA – Madame reali: cultura e potere da Parigi a Torino – 20 dicembre h. 16.30

Visita riservata agli Amici prima dell’inaugurazione accompagnati dal Direttore Guido Curto alla mostra:

Madame reali: cultura e potere da Parigi a Torino

La mostra illustra la vita e le azioni di due donne fondamentali per lo sviluppo della politica e della cultura artistica nello stato sabaudo tra il 1600 e il 1700: Cristina di Francia (Parigi 1606- Torino 1663) e Maria Giovanna Battista di Savoia Nemours (Parigi 1644- Torino 1724).
Si tratta di due figure emblematiche della storia europea, che esercitarono il loro potere declinato al femminile per affermare e difendere il proprio ruolo e l’autonomia del loro Stato.
Le azioni politiche e le committenze artistiche delle Madame Reali testimoniano la ferma volontà di fare di Torino una corte emergente a livello europeo, caratterizzandola per un’eleganza e rilevanza pari a quella delle altre grandi dinastie reali europee.
Attraverso più di 120 opere, dipinti, oggetti d’arte, arredi, tessuti, gioirli, oreficerie, ceramiche, disegni e incisioni, la mostra racconta la biografia delle due Madame reali, le parentele che le collegano alle maggiori case regnanti, le loro azioni politiche e culturali, le scelte artistiche per le loro residenze, gli usi della vita di corte, la moda e la devozione.

Adesione: entro il 13 dicembre

MAO – I Nomadi dell’Asia – 25 settembre h.19.00

La mostra presenta, attraverso 94 immagini fotografiche, il mondo dei popoli nomadi dell’Asia.
Il filone narrativo si focalizza intorno al nomadismo, una forma di vita che sta lentamente scomparendo in tutte le regioni del pianeta per ragioni culturali, politiche e climatiche, a favore della sedentarizzazione e dell’inurbamento.
I nomadi dell’Asia si spostano a piedi e a cavallo, a dorso di dromedario e in slitta, con le tende, le yurte e tutto ciò che serve a ricomporre la vita per la famiglia e la comunità. Si fermano sull’erba, sulla neve, ai piedi delle montagne, sulle rive di laghi e di mari: le immagini raccontano storie di famiglie e di tribù, sforzi collettivi e singole esperienze, migrazioni, feste, momenti di lavoro e di riposo, donne che tessono e cucinano, pascolano le mandrie e cullano i bambini, uomini che cacciano con l’aquila, che si scambiano segni di amicizia, o si occupano con tutta la famiglia degli animali e dei lavori più pesanti. Un grande, meraviglioso affresco asiatico di un mondo che sta scomparendo.
A seguire verrà proiettato un video sui Nomadi dell’Asia e sarà allestito un cocktail per i partecipanti.
Il costo dell’intera serata è di 10 euro a persona.
Adesione: entro il 18 settembre
Scrivi:amici@fondazionetorinomusei.it
Telefona: 011/4429613

Reggia di Venaria -Ercole e il suo mito- 4 ottobre h.14.30

La mostra si propone di illustrare la figura di Ercole, con una raccolta di dipinti e oggetti d’arte prodotti nell’antichità classica e tra ‘500 e ‘700, per testimoniare l’enorme fortuna a livello iconografico e narrativo degli episodi della sua vita e il fascino della sua immagine nei secoli.
La mostra coincide con i lavori di restauro della “Fontana di Ercole”, fulcro del progetto secentesco dei Giardini della Reggia, dominata dalla statua dell’Hercole Colosso, la cui riproposizione al pubblico rappresenterà nel 2019 una delle fasi conclusive del grande restauro della Venaria Reale.
A conclusione viene presentato il rifiorire negli ultimi decenni dell’interesse sul mito di Ercole attraverso i grandi film prodotti da Cinecittà negli anni Sessanta e poi ancora recentemente a Hollywood.
Il ritrovo è alla biglietteria alle ore 14.15 dove i partecipanti acquisteranno individualmente il biglietto d’ingresso. Il costo della visita guidata è di 10 euro a persona da versare in loco.
Adesione: entro il 20 settembre

STUDI D’ARTISTI – 18 ottobre h.19.00

Studi d’artisti

Giovedì 18 ottobre alle ore 19.00

Un itinerario insolito all’interno dell’offerta culturale della città.
Un’occasione per conoscere i numerosi luoghi di produzione dell’arte nel quartiere di AURORA luogo della creatività torinese. Si visiteranno 3 atelier di artisti attivi in settori diversi: un pittore, uno scultore e una coppia di architetti, artisti che lavorano con le installazioni site-specific.
Saremo accompagnati da Carla Testore e dall’architetto Stefania Dassi del Segretariato Regionale del MIBACT, curatrici del Progetto.
Il luogo del ritrovo verrà comunicato agli iscritti.
Adesione: entro il 27 settembre

MAO – Museo Arte Orientale – 8 maggio h. 16.30

Visita guidata alle mostre:
ORIENTI.7000 anni di arte asiatica dal Museo delle Civiltà di Roma
La Mostra presenta una selezione di circa 180 opere della ricchissima collezione romana, nel suo genere la più importante d’Italia. Sono in esposizione rare e preziose opere delle antiche civiltà del Vicino e Medio Oriente e della penisola arabica, dell’arte islamica e persiana, per finire con l’Asia meridionale e orientale.

I tesori esotici del Duca
Selezione delle opere più significative della raccolta di manufatti asiatici del Castello di Aglié. La mostra presenta una selezione della consistente collezione di oggetti provenienti principalmente da Cina, Giappone e Thailandia, raccolti per la gran parte da Tomaso di Savoia duca di Genova (1854-1931) che compì numerosi viaggi per mare, tra cui spiccano la circumnavigazione del globo e il viaggio in Asia orientale a fine Ottocento.

Adesione: entro il 26 aprile

GITA A OROPA E PARCO DELLA BURCINA – 27 maggio

Stiamo organizzando una gita in giornata per visitare il  Santuario di Oropa, complesso mariano, dedicato alla Madonna Nera e dichiarato nel 2003 patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, che comprende una serie di luoghi interessanti: la Basilica Antica, la Basilica Superiore, la galleria degli ex voto, gli appartamenti reali. Si farà inoltre una breve passeggiata per ammirare alcune Cappelle del Sacro Monte.
Dopo pranzo si proseguirà verso il Parco della Burcina, un bellissimo giardino ricreato verso al metà del 1800 dall’imprenditore laniero Giovanni Piacenza, seguendo gli indirizzi del giardino tipico nell’Inghilterra del 1700. Un autentico paradiso per gli appassionati di botanica e giardinaggio che ospita un gran numero di specie vegetali far cui la splendida fioritura dei rododendri.
La partenza è prevista alle ore 9.00 in bus riservato e il ritorno è previsto intorno alle ore 18.00.
Il costo della gita comprensivo di bus, visite guidate, biglietti d’ingresso e pranzo è di 80,00 euro a persona.
Adesione: entro l’8 maggio

GITA A MILANO – 2 giugno

La partenza è prevista alle ore 9.05 da Torino Porta Nuova in Frecciarossa per Milano Centrale, Metro M3 per fermata Duomo.

Alle 11.00  a Palazzo Reale visita guidata  alla mostra Albrecht Durer, considerata un evento eccezionale perché porta in Italia opere che rappresentano l’apice del Rinascimento tedesco tra pittura, disegno e grafica con la firma del maestro da molti definito “irraggiungibile”. Questa selezione di capolavori rivela le qualità delle opere di Durer nelle varie categorie da lui particate: pittura, disegno e grafica evidenziandone il carattere innovativo dal punto di vista tecnico, semantico, iconografico. Sono presenti circa 130 opere in prevalenza del grande Maestro, affiancate da alcuni capolavori di artisti tedeschi e italiani come Giorgine, Antonello da Messina, Giovanni Bellini e Leonardo da Vinci.

Spuntino libero e trasferimento individuale alla Fondazione Prada con metro M3 fermata Lodi.

Alle ore 14.30 visita guidata alle mostra Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics, italia 1918-1943. Si tratta di una mostra bellissima e monumentale, che occupa quasi interamente gli spazi della Fondazione e racconta la straordinaria creatività nell’Italia tra le due guerre. Il curatore Gennaro Celant ha voluto dare voce ai documenti fotografici ma anche testuali e presentare le opere come furono allestite allora nelle grandi mostre istituzionali e nelle gallerie private,restituendole così il contesto storico culturale e politico in cui furono presentate.
La sede della  Fondazione Prada  progettata dallo studio di Rem Koolhaas, è caratterizzata da un’articolata configurazione architettonica che combina edifici preesistenti e nuove costruzioni, trasformando una distilleria di inizio Novecento.
Al termine trasferimento in metropolitana a Milano Centrale per prendere il treno Frecciarossa delle ore 17.05 con arrivo a Torino Porta Nuova alle ore 18.05.
Il costo della gita verrà comunicato successivamente, minimo impegantivo di 15 partecipanti. Abbiamo bisogno di una conferma impegnativa entro il 10 maggio per ottenere le migliori condizioni di tariffe ferroviarie.

Adesione: entro il 10 maggio

Amici della Fondazione Torino Musei | Via Magenta 31, 10128 Torino | Tel. 011 442 96 13 |
Cel.  338 4035806 | segreteria@amicifondazionetorinomusei.it |Privacy